Cucina ad induzione: cucinare una frittura ed le info per la temperatura

I fornelli ad induzione hanno spesso già integrato il programma dedicato alla frittura, permettendo il perfetto raggiungimento del cosiddetto punto di fumo, ideale per un fritto sano, leggero e croccante. È, quindi, possibile realizzare deliziose e sfiziose fritture anche cucinando ad induzione.

Polpettine di pesce fritte

Le polpettine di pesce fritte sono un piatto sfizioso e, tutto sommato, leggero. Solitamente sono adorate anche dai bambini e, quindi, possono rappresentare una buona idea, almeno ogni tanto, per proporre loro il pesce che, tendenzialmente, non gradiscono se cucinato in altri modi. Per la preparazione di una trentina di polpette occorrono: 700 gr. di filetto di merluzzo, un po’ di prezzemolo tritato, 50 gr. di mollica di pane o di fette di pancarrè senza bordi, un uovo intero, un piattino colmo di farina mais, una presa di sale. Per preparare le polpette di merluzzo fritte si deve, innanzitutto, bollire il merluzzo, semplicemente in acqua salata. Quando sarà cotto, bisognerà sminuzzarlo finemente a coltello, ottenendo una specie di trito. A questo punto bisogna inzuppare la mollica, od il pancarrè, di acqua e lavorarla con le mani, impastandola con il merluzzo tritato, con l’uovo e con il prezzemolo. Se piace si può aggiungere dell’aglio tritato finemente. Quando si sarà raggiunta una buona consistenza, formare le polpettine. A questo punto bisognerà rotolare le palline di pesce nella farina di mais, che, a differenza di quella normale, dona una panatura molto più croccante e spessa. Non resta che friggere le polpettine, anche su piastra ad induzione, in abbondante olio di oliva. Sebbene ci siano pareri contrastanti sull’olio migliore per le fritture, quello di oliva resta, comunque, il più sano ed adatto anche ai bimbi.

La temperatura corretta per la frittura ad induzione

I piani cottura ad induzione sono fornelli moderni ed innovativi, che non cucinano utilizzando un gas di combustione ma l’energia elettrica che, trasformata e trasportata da conduttori in vetroceramica, rilasciano calore alle pentole posizionate su di essi. Solitamente, sono fornelli molto tecnologici, che possono essere regolati per l’appropriato metodo di cottura semplicemente selezionandolo sul pannello di controllo a sfioramento o touch screen. In ogni caso, se invece va selezionata manualmente la temperatura, è necessario sapere che, con le cucine ad induzione, si raggiunge il perfetto punto di fumo, per il fritto con olio d’oliva od olio extravergine d’oliva, a 210°. È anche importante sapere che, per preservare la genuinità della cottura ed evitare che raggiunga picchi di bruciatura insalubri, la massima temperatura, con l’induzione, va tenuta per non più di trenta secondi. In genere il timer per la temperatura in picco è integrato nel fornello, che manterrà la giusta temperatura per la frittura, concedendo gli innalzamenti solo quando questa scenderà al di sotto del livello di fumo utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *