Il Parquet laminato

Il parquet laminato è un pavimento molto simile al legno, ma in realtà è realizzato con l’impiego di diversi materiali. La base è realizzata utilizzando un miscuglio di fibre di legno, per lo più scarti tenuti insieme da resina melamminica, al di sopra sono posizionati più strati di materia plastica che racchiudono un foglio di carta stampata, in cui è riprodotto il motivo di un vero listello di legno, l’effetto è molto realistico, poiché si riprendono le venature e le tonalità. Il parquet laminato è molto resistente all’usura del tempo e all’umidità, questa caratteristica è garantita dagli strati di resina applicati in superficie che gli conferiscono durabilità nel tempo. Questo tipo di pavimento, negli ultimi anni è stato preferito da tutti coloro che amano le sensazioni calde e naturali del parquet, ma che tuttavia desiderano un prodotto più robusto ma anche economico. La sua praticità si riflette anche nella posa in opera, che risulta essere rapida e non richiede una particolare lavorazione della superficie, che può essere grezza fatta di cemento o può essere già pavimentata.

Si preferisce il parquet laminato in tutti quei casi in cui si vuole rinnovamente la pavimentazione di una casa, ma non si vuole affrontare il disagio dei muratori in casa. In tutti i casi la condizione che si richiede è che non ci sia umidità di risalita e che ci sia una certa uniformità e stabilità del piano. I listelli sono posizionati sul pavimento, con incastro flottante; sono appoggiati l’uno accanto all’altro senza l’utilizzo di colle particolari. Il parquet laminato ha diversi vantaggi, non richiede infatti molte attenzioni, la sua pulizia è molto rapida e l’assenza di fughe ed interstizi lo rendono un pavimento igienico e facile da mantenere pulito nel tempo. È adatto ad essere utilizzato in tutti gli ambienti di una casa, in un salotto crea atmosfera e classe, in una stanza da letto è pratico e molto comodo, poiché permette di calpestarlo con piedi scalzi. Può essere utilizzato in bagno e in cucina, poiché è resistente all’umidità, al vapore, alle infiltrazioni e alle macchie e agli urti. Contrariamente a quanto si pensi è destinato a durare nel tempo, e contrariamente al parquet di legno non ha necessità di manutenzioni e accorgimenti per preservare la sua bellezza.

Questo è motivo per cui spesso è utilizzato in teatri e in sale da ballo, la sua manifattura è tale che da garanzia di robustezza anche in quei casi si prevedere un maggiore sfruttamento del pavimento, Infine ha anche una funzione ecologica, le fibre di legno sono ottenute dagli scarti del legno, quindi non vi è spreco, de legno niente viene scartato, ma tutto viene impiegato nella realizzazione del listello.

Può essere utilizzato anche in appartamenti in cui vi sono impianti di riscaldamento particolari, come quelli a serpentina, posizionato al disopra del massetto di cemento. Il prezzo è molto conveniente, può infatti arrivare a circa 23 euro al metro quadro. Si trova in commercio in molte varianti e tonalità, ma anche con diverse finiture. Si può scegliere tutte le essenze del legno, con finiture quali lo spazzolato, la ceramica, lucente come la cera, ma anche antichizzato, come se si avesse un parquet antico e vissuto da molti anni. Ha aspetti positivi ma ha anche dei fattori a cui bisogna fare attenzione, in particolar modo è necessario controllare le fonti di calore, questo pavimento essendo realizzato in resina e plastica a contatto con fonti di calore si scioglie e si deforma. Anche se molto resistente e forte, può capitare che si creano dei grossi graffi sulla superficie, a differenza del parquet in legno che può essere ripristinato con speciali stucchi e levigatura, il parquet laminato non può essere ricostruito, sarà necessario cambiare tutti i listelli interessati dal graffio.

Fonte: Pavimentisulweb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *