Renzi portare a compimento la Manovra

Matteo Renzi, dopo un breve Consiglio dei Ministri, è salito al Quirinale per rassegnare le dimissioni da Presidente del Consiglio, in forma irrevocabile. Il Presidente della Repubblica, però, ha congelato le medesime, fino ad approvazione della Legge di Bilancio, facendo contemporaneamente appello alle forze politiche affinché la Manovra possa trovare rapida approvazione. La situazione. Però è complicata dal momento che alcune forze, Lega in testa non sono affatto disponibili ad approvare la Manovra come proposta dal Governo uscente.

Siccome la Legge di Bilancio è già stata approvata dalla Camera e ora deve passare il vaglio del Senato, in caso di modifiche dovrebbe tornare all’esame della Camera, allungando notevolmente l’iter e i tempi di approvazione. Renzi certamente porrà la fiducia sulla legge ma i numeri al Senato non sono tali da rassicurare rispetto alla fiducia e, del resto, perché dare fiducia ad un governo dimissionario? Se non si da la fiducia cosa accade?

Che il Governo cade ma cade da terra, già, di fatto, non essendoci più. Per giungere all’approvazione della legge di bilancio non si vede altra possibilità che modificarla e accelerare l’iter di passaggio alle due camere parlamentari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *