Le attività operative della logistica: il trasporto e il magazzino

La capacità operativa di chi si occupi di logistica è un elemento essenziale per la sopravvivenza di un’azienda e per la movimentazione corretta delle sue merci e qui al Gruppo Logistico Out-Log sappiamo bene quanto sia importante l’organizzazione logistica.

In particolare, la capacità operativa si può indicare anche come quella idoneità a realizzare in modo concreto tutte le attività logistiche che possono essere connesse con un ruolo specifico.

Le attività operative della logistica sono diverse e si possono sintetizzare in alcuni ruoli specifici che vedremo, con tutte le caratteristiche che tali attività, e tali ruoli, dovrebbero avere per funzionare correttamente.

Il trasportatore

Come potrai immaginare, nella logistica nulla potrà funzionare senza il trasportatore, chiamato anche vettore.

Il trasportatore è quel soggetto che si occupa, ovviamente, di trasportare le merci in ingresso o in uscita rispetto ad un determinato magazzino.

Le fasi operative che il trasportatore potrà svolgere saranno di diverso tipo, e potranno comprendere quelle indicate di seguito:

  • Il trasporto concreto delle merci, con tutto ciò che questo comporta, dalla necessità di utilizzare persone e mezzi, fino alla programmazione del viaggio
  • Il trasporto presso i magazzini di interscambio, che identificano il così detto magazzinaggio intermedio. Questi magazzini si occupano soprattutto della movimentazione delle merci e non vedono la presenza di stock
  • La gestione dei documenti di trasporto, che riguarderanno le diverse fasi relative al trasporto, dall’uscita delle merci fino all’arrivo a destinazione

Le attività di magazzino

All’interno del magazzino si possono ovviamente identificare della attività operative e dei ruoli che potranno essere più o meno adatti ed implementati da un’azienda.

Nel magazzino, quindi, si stoccano le merci e si potranno anche eseguire particolari lavorazioni.

Le attività operative che si possono identificare come tipiche del magazzino sono le seguenti:

  • Il ricevimento merci: questo viene reso possibile non solo dalla presenza di uno spazio adeguato, ma anche dalla predisposizione di un’attrezzatura sufficiente per lo stoccaggio
  • La spunta e la messa a stock: proprio per questo tipo di passaggio è necessario avere le strutture appena citate, perché sarà fondamentale poter, ad esempio, inserire i pallet a livello di scaffalature che siano resistenti e che siano adatte dal punto di vista delle dimensioni
  • Il ricevimento e la preparazione degli ordini: l’ordine verrà ricevuto dall’azienda e dovrà essere gestito al meglio. Per questo sarà necessario non solo avere le strutture fondamentali, ma anche i programmi e le “filiere” che consentano di preparare un ordine nel modo migliore possibile
  • La spedizione: questa è la fase finale della gestione del magazzino. Solo con il personale adeguato, e le attrezzature adatte sarà possibile arrivare alla spedizione non solo velocemente ma anche senza errori

Come puoi notare queste attività operative sono davvero importanti, e l’operatore logistico dovrà poterle svolgere al meglio.

Le attività operative che abbiamo evidenziato riguardano soprattutto la capacità della persona di organizzare, di disporre le merci e anche di coordinare a livello sia temporale, sia materiale, le risorse che esso abbia a sua disposizione.

Come potrai capire, quindi, la gestione logistica, e la sua parte operativa, possono prendere moltissimo tempo, richiedere molte risorse e anche investimenti ingenti.

Investimenti che non riguardano solamente la parte materiale, ma anche quella legata al personale che dovrà lavorare a livello del magazzino e che si dovrà occupare delle diverse fasi che ti abbiamo descritto.

Questi investimenti potrebbero a volte sembrare davvero troppo elevati, ma dovrai anche pensare che un congruo investimento dal punto di vista logistico ti aiuterà anche ad avere meno problemi, e ti consentirà di raggiungere dei livelli molto più alti sia dal punto di vista della gestione interna, sia prendendo in considerazione il rapporto con la tua clientela, che sarà certamente più soddisfatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *