Piccoli prestiti, nuove proposte da banche e finanziarie

Coloro che fanno parte della categoria dei lavoratori dipendenti e che abbisognano di piccoli prestiti personali ovvero di somme di denaro piuttosto esigue, è bene che siano informati riguardo a tutti quegli Istituti di credito che erogano questo tipo di servizio. Andiamo, allora, in queste righe a proporre alcuni esempi che possono soddisfare questo genere di esigenza.

La Banca IBL propone vantaggiosi piccoli prestiti personali per dipendenti

Un piccolo prestito potrebbe essere costituito, per così dire, da una cifra contenuta. Poniamo, quindi, il caso che un dipendente decida di richiedere la somma di 2.000 euro per affrontare soltanto un progetto di ridotte dimensioni.

Quali sarebbero, dunque, le migliori possibilità a cui potrebbe andare in contro? Cominciamo, per l’appunto, dalla Banca IBL che offre un conveniente servizio di finanziamento. Se si procede a livello telematico, si può effettuare un preventivo online in modo del tutto veloce.

Facile.it, infatti, permette di fare un calcolo delle possibili rateazioni che si dovrebbero pagare mensilmente. Innanzitutto, però, è bene compilare alcuni campi per verificare la fattibilità del piccolo prestito. Bisognerà, quindi, digitare alcuni dati propri e del finanziamento come l’importo richiesto, la Banca che detiene il conto corrente, il lavoro svolto attualmente, il reddito mensile e altre informazioni relative alla nostra persona.

A questo punto, come si diceva già in precedenza, se il richiedente in questione desidera farsi finanziare di 2.000 euro, la Banca IBL propone rateazioni pari a 39,27 euro. La percentuale del tan fisso sarebbe del 4,99% e quella del taeg sarebbe del 6,85%. Inoltre, la durata complessiva del finanziamento sarebbe di 60 mesi e il totale dovuto sarebbe di 2.356 euro.

Santander offre un servizio di finanziamento favorevole per tutti i lavoratori

Ora, proviamo a confrontare un altro Istituto di credito che appartiene al gruppo Santander e che offre la possibilità di ottenere piccoli prestiti personali. E’ interessante, allora, fare un raffronto vero e proprio anche con quest’altro servizio di finanziamento e scoprire quali sono le reali possibilità per un lavoratore dipendente.

Anche per Santander sarà necessario operare con la stessa e identica procedura che si è descritta poco sopra per la Banca IBL. Così facendo, si avrà modo di consultare il preventivo online e farsi un’idea chiara e precisa di cosa può convenire ad un richiedente. Mostriamo, quindi, lo stesso esempio di prima, ma, questa volta, adattato per Santander.

L’utente desidera ancora ottenere 2.000 euro per, per esempio, l’acquisto di mobilio per l’abitazione. Bene, vediamo quali sono le cifre, dopo, ovviamente, avere digitato i propri dati nel form apposito del sito. Santander propone un piccolo prestito personale con una rateazione mensile di 41,66 euro. Per quanto riguarda il tan fisso la percentuale è del 9,15% e, invece, il taeg è del 9,58%.

La durata del finanziamento è nuovamente prevista per un arco di tempo di 60 mesi e il totale che si dovrà restituire sarà precisamente di 2.502 euro. Un prestito, anche in questo caso, molto conveniente che permette di realizzare il progetto.

Findomestic: un Istituto di credito al 100 per cento online e adatto anche per prestiti di esigue somme di denaro

Infine, si vuole procedere con una terza case history per completare il quadro ed essere informati di un’altra opzione economica e favorevole per il richiedente che ha deciso di farsi prestare la modica cifra di 2.000 euro. Stavolta, accendiamo i riflettori su Findomestic, un Istituto di credito che permette un servizio di finanziamento al 100 per cento online.

Di nuovo, quindi, sarà opportuno completare i campi che richiede il sito in questione di Facile.it. Fatto ciò, si può notare che la rateazione che dovrebbe essere pagata mensilmente a Findomestic sarebbe esattamente di 42 euro. Comunque sia, non si tratta di una cifra alta neppure questa. E’ bene, inoltre conoscere alcune percentuali ovvero quella del tan e del taeg. Per quanto riguarda il tan fisso sarebbe del 9,45% e il taeg sarebbe del 9,87%. Come in precedenza, poi, la durata del finanziamento sarebbe di 60 mesi e il totale dovuto di 2.520 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *